fbpx

Per un vino un po’ più… bello !

>Workshop su marketing esperienziale e strategie digitali a cura di Beautiful Vino.

 

Molti produttori di vino pensano di essere dei bravi promotori della propria azienda, che il proprio vino sia ben valorizzato con il fai da te, o che le attività di marketing digitale siano costose e difficilmente misurabili.
Volete sapere la verità? Hanno ragione!

Se si ha un buon prodotto, non è così male starsene in una zona di comfort nella quale i clienti non mancano, le cose vanno piuttosto bene, e quindi “perché darsi pena”?

Tuttavia può essere utile sapere che oggi una rete di tecnologie e infrastrutture ormai capillare rende possibile l’irruzione di cambiamenti radicali in ogni settore.
Il che è traducibile in:

Attenzione, il competitor di domani potrebbe essere talmente veloce che vi avrà superato prima che lo abbiate intravisto dallo specchietto retrovisore.

Detto questo le aziende dovrebbero conoscere le potenzialità di questo scenario non solo per paura degli altri, ma per l’entusiasmo verso nuove e rapide possibilità di sviluppo!

E poi lo abbiamo capito: gestire i canali digitali genera ansia e frustrazione.

C’è un enorme potenziale inespresso nel settore vinicolo, ancora parzialmente refrattario alla digitalizzazione nella comunicazione (e non solo).
Ma allo stesso tempo

il vignaiolo teme di finire nelle mani di qualche agenzia truffaldina, o di avere a che fare con terminologie e tecnologie incomprensibili. Teme di non avere il controllo del proprio investimento.

Bene, la soluzione è fare un piccolo primo passo per capire questo mondo.
Anche il produttore di vino o l’enotecario possono acquisire un vocabolario di base per poter parlare “ad armi pari” con consulenti e agenzie, per imparare a scegliere i canali e i servizi più giusti per le loro attività e obiettivi.

Il mio sito è adeguato? Facebook o Instagram? Come mi accorgo se una campagna online produce risultati concreti?

La risposta è a portata di mano, basta indicare la voce “marketing digitale” tra le priorità aziendali.

Non c’è bisogno di cambiare abitudini: old e new economy possono incontrarsi a metà strada.
Emblematici i casi di piattaforme fondate su servizi web e principi di sharing economy in grado di far incontrare facilmente domanda e offerta, se non di crearle.
Basti pensare a casi come Airbnb: la più grande impresa alberghiera del mondo che non possiede neanche un’appartamento.
Oppure Uber: prima che arrivasse, nessuno era stato in grado di destare serie preoccupazioni in una categoria così radicata come quella dei tassisti. Ed è successo in pochi mesi. È questo il dato significativo.

Anche Beautiful Vino è una piattaforma, incentrata sulla fidelizzazione e sull’esperienza del consumatore finale; è un facilitatore che promuove l’incontro tra i vignaioli e il proprio pubblico ideale. Si basa sull’evento come momento di massima espressione del prodotto e sul fare cultura creando consapevolezza e passione durante l’intero percorso conoscenza e acquisto.
Si occupa di un concetto molto importante, capace di influire su diversi aspetti del business di un’azienda vinicola: la reputazione del brand.

E dunque con i nostri workshop investiamo nella valorizzazione di tutte quelle realtà che con spirito di intraprendenza puntano sul valore delle esperienze e sulle potenzialità degli strumenti digitali.

Il progetto nasce nel 2014 dall’esperienza del fondatore Antonio Laudazi in uno dei campus dell’innovazione più importanti d’Europa: H-Farm. Premiato da Vinitaly International, ha visto poi due anni di ricerche a approfondimenti, per incontrare nel 2016 l’acceleratore d’impresa Digital Hub e diventare realtà l’anno successivo.
Ecco, nel percorso di studio che ha portato alla maturazione del progetto, abbiamo ascoltato decine di vignaioli, grandi e piccoli, abbiamo acquisito dati e informazioni che adesso vogliamo condividere con l’intero settore, per fare insieme un passo in avanti verso una comunicazione più coinvolgente e completa del vino.

È così che nasce questo workshop.

Vogliamo offrire strumenti di riflessione e attivare un confronto con i diretti interessati sui temi della cultura, della profilazione del consumatore e delle nuove logiche di marketing e fidelizzazione che potrebbero introdurre una radicale innovazione in tutto il settore.


Se vuoi ospitare il workshop nella tua azienda o nel tuo evento, compila il form sottostante!

 

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.