fbpx

LA CUCINA VENEZIANA FRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Dite la verità, quante volte guardando Masterchef, Top Chef, Hells Kitchen o altri programmi di cucina, avete desiderato assaggiare quei piatti così allettanti, così sofisticati, così belli, così… impiattati!

Bene, Beautiful Vino, in collaborazione con Balan Vini, vi da l’opportunità di degustare ottimi vini abbinati a piatti impiattati come in tv.
Scherzi a parte, racconteremo prima di tutto una storia di vita. Parla di un maestro della cucina tradizionale veneta, lo chef Claudio Voltan del ristorante Tiro a Segno di Mirano, e del suo giovanissimo allievo, oggi chef de partie in un celebre ristorante veneziano, ospite speciale di una serata speciale, tornato nel ristorante che lo ha visto crescere per presentare, ad oggi, il piatto più importante della sua carriera.

Già perché i fortunati presenti (a proposito, abbiamo già detto che i posti sono pochissimi?), all’interno del percorso previsto dal patron Claudio e dalla moglie Mariolga, potranno godere di una première assoluta: il piatto finalista del San pellegrino Young Chef 2017/2018, per la prima volta servito al pubblico dallo chef in persona, Daniele Groppo. Un piatto bellissimo e ovviamente impiattatissimo. Ripetiamolo: mai servito al di fuori del concorso.

E non abbiamo ancora parlato del vino!

In una serata dedicata alla cucina veneta, le bottiglie non potevano che essere del territorio. Tutte le aziende presenteranno i loro Cru, tenendo alto, anzi altissimo lo standard di qualità.
Si parte con Tamellini. Ad accompagnare gli antipasti sarà il loro Extra Brut Metodo Classico Millesimato 2009, una bollicina rara e complessa.
Il Sauvignon di Piovene Porto Godi, selezionato per i primi piatti, è una riserva possente e morbida, più fruttata che erbacea.
Per tenere testa al piatto di Daniele Groppo ci voleva un vino pluripremiato come il Villa Capodilista, tra i più rappresentativi e importanti rossi dell’azienda Montecchia dei Conti Emo Capodilista, la quale inoltre accompagnerà anche un dolcissimo fine pasto, con il suo passito di Fior d’Arancio Donna Daria.
E come ciliegina sulla torta, una sorpresa preziosa che non vi sveliamo.
Un aiutino? Il dolce Cuore della Montecchia…


Cosa imparerai?
L’incontro tra la cucina tradizionale veneta e i vini del territorio


I Vini

Tamellini – Extra Brut Metodo Classico
Piovene Porto Godi – Sauvignon Selezione Campige
La Montecchia – Villa Capodilista
La Montecchia – Passito di Fior d’Arancio Donna Daria

 

Extra
La Montecchia –Cuore di Donna Daria
Per ogni ospite, una polaroid scattata sul momento e autografata dagli chef 


Menu*
Aperitivo con sarda fritta, caparozzolo, gambero in guazzetto

Branzino scaloppato a crudo con Daikon (radice fermentata bianca)
Terrina di fegato alla veneziana con cipolla di Tropea in agrodolce
Abbinati: Tamellini – Extra Brut Metodo Classico

Risotto con anguilla su ridotto di masenette
Raviolo con ripieno di fagiano accompagnato dal cantarello nero (fungo)
Abbinati a: Piovene Porto Godi – Sauvignon selezione Campigie

Nervetto di Vitello marinato e grigliato, radice amara e ristretto di Gò (ghiozzo di laguna)
Abbinato a: La Montecchia – Villa Capodilista

Cono di pasta filo ripiena di formaggio di casa (Casatella)
Ganasce al cioccolato con cuore di zenzero e bergamotto
Abbinato a: La Montecchia – Passito di fior d’arancio Donna Daria

*Il menu potrebbe subire alcune variazioni in base alla reperibilità delle materie prime


Riepilogando…

Dove: Mirano (VE)
Location: Ristorante Tiro a Segno
Quando: 27 ottobre 2017, ore 20.30
Costo della serata: 75 euro a persona

La mia posizione
Ottieni i Percorsi


Prenota la tua degustazione

Il tuo nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Numero di persone (richiesto)

Titolo Evento (richiesto)

Il tuo messaggio (opzionale)

Ho letto l’informativa privacy e acconsento all’uso dei dati

Iscrivimi alla newsletter per rimanere aggiornato sulle prossime degustazioni!

Categories: Vini: Balan